diritto alla privacy

Amministrazione trasparente

Riferimento normativo

Il D. Lgs. n. 33 del 14/03/2013 si pone l’obiettivo di riordinare la disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni. Nel caso specifico della Casa di Cura Privata Salus SpA, occorre osservare che la medesima disciplina prevista dal suddetto decreto per le pubbliche amministrazioni si applica in quanto compatibile ed in ossequio al dettato letterale dell’art. 2-bis, comma 3, anche “ … alle associazioni, alle fondazioni e agli enti di diritto privato, anche privi di personalità giuridica, con bilancio superiore a cinquecentomila euro, che esercitano funzioni amministrative, attività di produzione di beni e servizi a favore delle amministrazioni pubbliche o di gestione di servizi pubblici”. In quanto soggetto privato accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale, anche la Casa di Cura Privata Salus SpA è pertanto soggetta al suddetto obbligo di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni. In ossequio a tale riferimento normativo, aderisce alla diffusione delle informazioni di seguito riportate in questa sezione del sito web.

Attività e procedimenti (art. 35)

Non vi sono procedimenti amministrativi avversi alla Casa di Cura Privata Salus S.p.A.

La Casa di Cura è comunque soggetta a verifiche ed ispezioni periodiche, da parte della dall’ASL Salerno, competente per territorio delle prestazioni sanitarie erogate in regime di convenzione con il SSR.

Le verifiche attengono, nello specifico, sia ai flussi informativi SDO inviati al Sistema Informatico Regionale (file H, file C, Piattaforma SoReSa, Sistema Informativo Sanità Campania, SOGEI, Sistema TS), sia all’appropriatezza delle prestazioni sanitarie erogate, che possono generare “contestazioni sanitarie” mosse dalle ASL e per le quali è previsto un sistema di contradditorio sulla base della normativa regionale vigente:

– DCA Regione Campania n. 69/2019 all’oggetto “Linee guida per i controlli sulle prestazioni di ricovero – linee guida per la corretta compilazione delle SDO” (BURC n. 58 del 7 ottobre 2019), a modifica e in sostituzione del DCA 6/2011 e del DCA 90/2018.

– DCA Regione Campania n. 31/2018 “Interventi tesi a migliorare l’appropriatezza organizzativa dei Ricoveri Ospedalieri: Linee Guida per l’attuazione dei percorsi ambulatoriali complessi e coordinati (PACC) – modifiche ed integrazioni DCA n. 35 del 8.8.2017 e del DCA n. 4 del 17.01.2018” (BURC n. 32 del 30.04.2018).

Per le prestazioni ambulatoriali invece, con cadenza mensile, avviene il monitoraggio delle prestazioni erogate in convenzione con il Servizio Sanitario Regionale: l’ASL di competenza esamina i dati di produzione a carico del SSR rilevati su base mensile con la data presuntiva o consuntiva di esaurimento dei limiti di spesa per branca relativa ad ogni trimestre, al netto di ticket e quote ricetta, considerando che le prestazioni effettuate oltre le date indicate non potranno essere remunerate a carico del SSR, in ossequio alla normativa vigente.

Garanzia D.LGS. 231

La Casa di Cura Privata Salus SpA si è dotata di un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo in conformità ai principi del D.Lgs 231 (Disciplina della Responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica).
Al fine di presidiare e tenere sotto controllo i processi sensibili è stato nominato un Organismo di Vigilanza indipendente OdV.

L’Organismo di Vigilanza è chiamato a verificare l’adeguatezza e l’attuazione del Modello di Organizzazione Gestione e Controllo e del Codice Etico, curarne l’aggiornamento, vigilare sulla effettiva applicazione, assicurare la coerenza dei flussi informativi tra gli organi direttivi, le funzioni aziendali e l’Organismo stesso e garantire la segnalazione di violazioni eventualmente accertate.

Modello di organizzazione e controllo

Scopo del Modello è la creazione, in relazione alle attività sensibili svolte dalla società, di un sistema strutturato ed organico, costituito da codici di comportamento, processi, procedure e attività di controllo, finalizzato a prevenire la commissione di particolari tipologie di reato previsti nel D. Lgs. 231/01 che, commessi a vantaggio o nell’interesse della società, possano comportare la responsabilità amministrativa a carico dell’Ente. Il Modello di Organizzazione e Controllo di Casa di Cura Privata Salus Spa. può essere consultato al seguente link  

Codice Etico

In aggiunta ai protocolli di gestione del rischio-reato nell’ambito dei processi sensibili, Casa di Cura Privata Salus S.p.A. si è dotato di un Codice Etico, approvato dal Consiglio di Amministrazione per formalizzare i valori etici fondamentali ai quali si ispira e ai quali i destinatari dello stesso si devono attenere nello svolgimento dei compiti e delle funzioni loro affidate.   Il Codice Etico di Casa di Cura Privata Salus S.p.A. può essere consultato e scaricato al seguente link

Linee guida anticorruzione

La Casa di Cura Privata Salus SpA promuove al proprio interno tra il suo personale e all’esterno tra i suoi fornitori una cultura di trasparenza, integrità e controllo nell’esercizio delle attività aziendali. A tal fine, la Casa di Cura Privata Salus SpA ha adottato le Linee Guida in Materia di Anticorruzione, con l’obiettivo di fornire un quadro sistematico di riferimento delle norme e delle procedure in materia di anticorruzione, di definire ruoli e responsabilità, nonché stabilire presidi di prevenzione e di controllo in relazione alla gestione dei rapporti con le Pubbliche Amministrazioni e con gli Enti Privati, per prevenire nell’espletamento di tali attività, la commissione delle fattispecie previste dal d.lgs. 231/2001.  >Le Linee Guida in Materia di Anticorruzione possono essere consultate al seguente link.

Organismo di Vigilanza

Casa di Cura Privata Salus S.p.A ha costituito il proprio Organismo di Vigilanza (“OdV”), quale organismo indipendente, che assume i compiti previsti dalla normativa (art. 6, comma 1, lett. b) del D.Lgs 231 del 2001. In ossequio al dettato di legge e in conformità alle linee-guida emanate da Confindustria, l’OdV è chiamato a verificare l’adeguatezza e l’effettività del Modello organizzativo e del Codice Etico, curarne l’aggiornamento, garantire la conservazione dei requisiti di solidità, funzionalità ed efficacia del Modello, vigilare sulla relativa applicazione, effettuare analisi periodiche sulle singole componenti degli stessi, nonché assicurare l’effettività dei flussi di informazioni tra gli organi direttivi, le funzioni aziendali e l’OdV stesso e segnalare le violazioni eventualmente accertate.

Componenti dell’OdV

Mario Della Porta (Presidente)
Roberto Napoli (Membro esterno)
Alfonso Cillo (Membro interno)

Come indicato nel Modello di Organizzazione gestione e controllo ex D. Lgs 231/2001 le segnalazioni possono essere sempre inviate all’indirizzo di posta elettronica dell’Organismo di Vigilanza di Casa di Cura Privata Salus S.p.A: odv231@clinica-salus.it o inviando una missiva alla sede operativa in via Confalonieri 4, 84091 Battipaglia (SA) alla cortese attenzione dell’Organismo di Vigilanza.

TRASPARENZA, ASSOLVIMENTO OBBLIGHI

Ai sensi del D.Lgs. 33/2013.

griglia di rilevazione

2019

2023 al 30/06

2023 al 30/11

scheda di sintesi

2019

2023

documento di attestazione

2019

2023 al 30/06

2023 al 30/11

TRASPARENZA, ACCESSO CIVICO

Ai sensi dell’articolo 2-bis, comma terzo e degli articoli 5 e seguenti del D. Lgs. 33/2013, Casa di Cura Privata Salus S.p.A. riconosce il diritto di accedere ai dati, documenti e informazioni entro i limiti di quanto previsto dal D. Lgs. 33/2013, attraverso gli istituti dell’accesso civico semplice e dell’accesso civico generalizzato.

Le strutture sanitarie private accreditate sono soggette al diritto di accesso civico in relazione ai soli dati, documenti e informazioni relativi allo svolgimento dell’attività di assistenza sanitaria.  Ai sensi di quanto previsto dagli articoli 5 e ss. del D. Lgs. 33/2013, Casa di Cura Privata Salus S.p.A si riserva di dare comunicazione delle richieste pervenute agli eventuali controinteressati e di dare diniego alle richieste di accesso per le ragioni e i motivi indicati dalla legge.  Ai sensi dell’art. 5, comma 4, del D. Lgs. 33/2013 il rilascio di dati o documenti in formato elettronico o cartaceo è gratuito, salvo il rimborso del costo effettivamente sostenuto e documentato da Casa di Cura Privata Salus S.p.A per la riproduzione su supporti materiali.

Accesso civico semplice – Modalità di presentazione delle richieste

L’accesso civico semplice (art. 5, comma primo, del D. Lgs. n. 33/2013) ha ad oggetto dati, documenti e informazioni oggetto di pubblicazione obbligatoria, qualora sia stata omessa la loro pubblicazione.  La richiesta di accesso civico semplice ai sensi dell’art. 5, comma primo, del D. Lgs. n. 33/2013, dovrà identificare i dati, le informazioni o i documenti richiesti e potrà essere presentata compilando l’apposito modulo scaricabile al presente link, indirizzandolo:

Alla Direzione Generale, via e-mail all’indirizzo pec: casadicuraprivatasalusspa@legalmail.it inserendo nell’oggetto della mail “RICHIESTA DI ACCESSO CIVICO SEMPLICE EX ART. 5 D.LGS. 33/2013”

All’attenzione della Direzione Generale tramite posta ordinaria o raccomandata al seguente indirizzo: Via Confalonieri 4, 84091 Battipaglia (SA)  In alternativa, il modulo potrà essere consegnato di persona, all’Attenzione della Direzione Generale, presso la reception della Clinica.  Una volta ricevuta l’istanza, la Direzione Generale individuerà al proprio interno il componente che dovrà prendere in carico l’istanza, nominandolo responsabile del procedimento (il “Responsabile del Procedimento”).    Accesso civico generalizzato – Modalità di presentazione delle richieste  L’accesso civico generalizzato (art. 5, comma secondo, del D. Lgs. n. 33/2013) ha ad oggetto dati, documenti e informazioni ulteriori rispetto a quelli che Casa di Cura Privata Salus spa è obbligata a pubblicare, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti e dei divieti di legge. La richiesta di accesso civico generalizzato ai sensi dell’art. 5, comma secondo, del D. Lgs. n. 33/2013 dovrà identificare i dati, le informazioni o i documenti richiesti e potrà essere presentata compilando l’apposito modulo al seguente link, indirizzandolo:

Alla Direzione Generale, via e-mail all’indirizzo pec: casadicuraprivatasalusspa@legalmail.it inserendo nell’oggetto della mail “RICHIESTA DI ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO EX ART. 5 D.LGS. 33/2013”, 

All’attenzione della Direzione Generale tramite posta ordinaria o raccomandata al seguente indirizzo: Via Confalonieri 4, 84091 Battipaglia (SA).

In alternativa, il modulo potrà essere consegnato di persona, alla attenzione della Direzione Generale, presso la reception della Clinica. 

Registro degli accessi

I dati relativi alle richieste di accesso possono essere consultabili al seguente link

CARTA DEI SERVIZI

  • Vedi al seguente link.

LISTE DI ATTESA

La Casa di Cura Privata Salus SpA si impegna nel garantire gli standard regionali nell’erogazione di visite ed esami specialistici. Ogni visita ed esame ha un differente tempo di attesa. La concentrazione di richieste in un particolare periodo dell’anno o concentrazione di richieste sul singolo servizio potrebbero essere causa di un superamento del tempo d’attesa stimato. Valutata la richiesta di ricovero da parte del medico specialista, il nominativo del paziente viene inserito nella lista di attesa di ogni Unità Funzionale “Prenotazione Ricoveri”.

Le Classi di Priorità indicate dal medico, che tengono conto delle condizioni cliniche del paziente, vengono sempre rispettate.

Le classi applicabili alle prestazioni di specialistica ambulatoriale sono:

  • “U” (Urgente): entro 72 ore, a tale prescrizioni DEVE essere apposto il “bollino verde”; si tratta di prestazioni la cui tempestiva esecuzione condiziona in un arco di tempo molto breve la prognosi a breve del paziente o influenza marcatamente il dolore, la disfunzione o la disabilità;
  • “B” (Breve): l’identificazione nel campo note di una delle seguenti aree di rischio – oncologica, cardiovascolare, materno-infantile, geriatrica – determina l’attribuzione alla presente classe di priorità breve;
  • “D” (Differibile): per procedura di prima diagnosi da eseguirsi entro 30 giorni per le visite ed entro 60 giorni per le prestazioni strumentali; si tratta di prestazioni la cui tempestiva esecuzione non condiziona in un arco di tempo molto breve la prognosi a breve del paziente;
  • “P” (Programmata): per prestazioni programmate (da erogarsi in un arco temporale maggiore e comunque non oltre 180 giorni); si tratta di prestazioni che possono essere programmate in un maggiore arco di tempo in quanto non influenzano la prognosi, il dolore, la disfunzione, la disabilità o in quanto rappresentano un accesso di follow-up.

LISTA E TEMPI DI ATTESA RICOVERIlink

LISTA E TEMPI DI ATTESA ATTIVITA’ AMBULATORIALIlink

I tempi di attesa indicati sono garantiti per i PRIMI ACCESSI e NON PER I CONTROLLI e i tempi massimi della regione esposti fanno riferimento ai tempi standard indicati nella delibera regionale di riferimento con classe priorità “D”. Ricordiamo che non è possibile essere precisi sui tempi di attesa, poiché subiscono variazioni quotidiane. Al momento della prenotazione il Centro Unico di Prenotazioni potrà fornirle informazioni aggiornate e dettagliate.

ADEMPIMENTI LEGGE GELLI

Risarcimenti Erogati e Polizza Assicurativa 

  • I dati relativi ai risarcimenti erogati e alla polizza assicurativa possono essere scaricati al seguente link
 
Eventi avversi
  • Linee operative di Risk management in Sanità, Relazione 2022 al seguente link.

BILANCIO

Bilancio d’esercizio al 31 dicembre    2022

Bilancio d’esercizio al 31 dicembre    2021 

Bilancio d’esercizio al 31 dicembre    2020

Bilancio d’esercizio al 31 dicembre    2019 

Bilancio d’esercizio al 31 dicembre    2018

Bilancio d’esercizio al 31 dicembre    2017

COSTI CONTABILIZZATI

Rif. Costi riportati nel bilancio 2022.

SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, INCARICHI RETRIBUITI E COMUNQUE A VANTAGGI ECONOMICI DI QUALUNQUE GENERE RICEVUTI DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

La casa di Cura Privata Salus SpA non è risultata beneficiaria, nel corso dell’anno 2022, di sovvenzioni da parte di pubbliche amministrazioni.

La Casa di Cura Privata Salus SpA ha percepito dal GSE

– ANNO 2022 Euro 10.463,00

La Casa di Cura Privata Salus SpA ha percepito dalla Regione Campania finanziamenti per attività sanitaria di ricovero e ambulatoriale. Cfr quanto riportato nelle voci di competenza del bilancio anno 2022.

WHISTLEBLOWING

*Convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale